Luce Pulsata: risultati in sicurezza

La depilazione tramite impulsi di luce con dispositivi laser e IPL (intense pulsed light) è tra le più diffuse e sicure forme di epilazione permanente. Ecco come funziona...

1443
1443

Per comprendere perché è un metodo di epilazione sicuro ed efficace, è importante conoscere il principio fisico alla base della sua azione. Ecco alcuni punti che vi aiuteranno a fare luce su come funzionano i dispositivi per epilazione che si trovano nei più moderni istituti di bellezza.

Come agisce la Luce Pulsata

L’epilazione tramite luce pulsata prevede la distruzione selettiva del follicolo del pelo, tramite l’emissione di energia sotto forma di luce. Il principio fisico alla base di questa azione è detto “fototermolisi selettiva”. Questo fenomeno è alla base anche dell’azione dei dispositivi laser. La differenza tra i dispositivi laser e quelli a luce pulsata è la modalità di generazione della luce, realizzata attraverso un semiconduttore nel caso del laser e con una potente lampada nel caso della luce pulsata.

Per provare a spiegare in parole semplici come funziona, proviamo a scomporre  la parola “fotermolisi”.

“foto”: luce;

“termo”: riscalda;

“lisi”:digregare;

Ricomponendo: “la luce riscalda fino a disgregare”. Alla parola fototermolisi si accompagna il termine “selettiva”, che sta ad indicare l’esclusività del bersaglio dell’azione termica, nel nostro caso la concentrazione di melanina.

Ma quale luce?

Esistono diverse forme di luce. Come tutti sappiamo la luce ha uno spettro che spazia dall’infrarosso alla radiazione ultravioletta. I dispositivi a luce pulsata sono dotati di un filtro che “taglia” la luce su specifiche lunghezze d’onda, sicure sulla pelle e utili per l’obiettivo che si vuole conseguire: l’eliminazione del pelo.

La melanina è il bersaglio

La melanina è il pigmento responsabile della colorazione – tra gli altri – della pelle, dei peli, dei capelli, dei nei, dell’iride. Tanto più un tessuto è scuro, tanto maggiore sarà la concentrazione di melanina.

 Nei soggetti mediterranei la melanina si concentra sui peli e sui capelli, mentre la carnagione, chiara nei mesi invernali, si carica di melanina soprattutto durante l’estate a causa di una maggiore esposizione al sole.

Come riportato sopra, la selettività della luce pulsata consiste nel colpire esclusivamente la concentrazione di melanina, quindi i peli. Questo spiega l’assenza di danno alla pelle.

 E i nei?

I nei sono anch’essi una concentrazione di melanina. Prima di sottoporre un soggetto al trattamento l’estetista starà attenta a coprire tutti i nei con una matita bianca da make up. Questa precauzione sarà sufficiente per impedire alla luce di colpirli.

Scopri Epilstar ’09 – Il dispositivo a luce pulsata della Cesare Quaranta

Perchè è efficace

Il fusto del pelo, funzionando da antenna, conduce l’energia termica della luce in profondità fino al bulbo pilifero e alle cellule germinative, inibendone l’attività e la successiva ricrescita del pelo. L’efficacia si ha soprattutto sui peli che si trovano in una specifica fase di crescita, detta “anagen”, contraddistinta da un pelo ancora attaccato alla radice. Poiché quando ci sottoponiamo ad un trattamento di epilazione non tutti i peli si trovano in questa fase di sviluppo, sarà necessario intervenire con un numero maggiore di sedute per ottenere un risultato permanente (generalmente da 6 a 8 trattamenti).

Sensazioni sulla pelle e sicurezza

Come abbiamo visto è la selettività che garantisce la sicurezza. L’energia termica sprigionata dalla luce pulsata colpirà solo i peli – veri e propri “concentrati” di melanina – senza arrecare alcun danno ai tessuti circostanti.

Le sensazioni di chi si sottopone al trattamento possono essere diverse a seconda della soggettiva sensibilità. Dalla maggior parte delle persone è descritta come una leggera puntura di spillo sulla pelle. Va inoltre detto che l’operatore di estetica deve stendere sulla zona da trattare un gel trasparente freddo che aiuta a ridurre le sensazioni per i soggetti più sensibili. Tali sensazioni inoltre si ridurranno, trattamento dopo trattamento, con il diminuire della densità pilifera.

Definitiva o Permanente

L’epilazione tramite ipl (e laser) è “permanente”.  Un ciclo completo di trattamenti di epilazione permette di eliminare la quasi totalità dei peli presenti sulla zona trattata. Tuttavia non è opportuno parlare di risultato definitivo in quanto il nostro corpo può continuamente generare nuove cellule germinative, in particolare su soggetti predisposti ad una intensa crescita pilifera.

Per mantenere la zona desiderata perfettamente libera da peli superflui sarà sufficiente intervenire con alcune sedute “di richiamo” una o due volte all’anno per eliminare i nuovi peli che dovessero sorgere.

Rischi, indicazioni, controindicazioni

Il trattamento non ha nessuna controindicazione particolare ma alcune importanti avvertenze. E’ consigliabile evitare il trattamento in presenza di pelle abbronzata. Attenzione anche in caso di assunzione di farmaci fotosensibilizzanti. A seguito del trattamento può verificare un leggero arrossamento della cute che scompare in poche ore.

In generale è sconsigliata l’esposizione alla luce del sole della zona trattata nelle 48 ore successive al trattamento per evitare irritazioni o ipersesibilità della cute.

In this article