Sinergia Vincente tra Mya E+ e Q-Frequency

Abbinare le metodiche di più dispositivi può contribuire a conseguire più rapidamente il raggiungimento dei risultati estetici e di mantenerli più a lungo nel tempo. Uno degli abbinamenti...

2226
2226

Abbinare le metodiche di più dispositivi può contribuire a conseguire più rapidamente il raggiungimento dei risultati estetici e di mantenerli più a lungo  nel tempo. Uno degli abbinamenti più frequenti è quello di Mya E+, dispositivo specifico per il rimodellamento corporeo, con il Q-Frequency, dedicato alle metodiche anti age e di miglioramento della trama della pelle.

Le due apparecchiature in sintesi

Mya E+ è un dispositivo che abbina ultrasuoni ad alta frequenza con elettrostimolazione. La combinazione di queste due tecnologie ottiene risultati nel drenaggio, nella riduzione delle aree colpite da adipe e cellulite, nella tonificazione muscolare e in un diffuso rimodellamento corporeo. L’ultrasuono indebolisce la struttura del tessuto adiposo e cellulitico e migliora la vascolarizzazione. L’elettrostimolazione induce una contrazione muscolare progressiva utile a restituire tono alla fibre muscolari e alla trama della pelle.

Scopri Mya E+, il dispositivo per il rimodellamento corporeo della Cesare Quaranta

Q-Frequency, dispositivo a radiofrequenza, agisce stimolando i fibroblasti a produrre nuovo collagene ed elastina, con effetto ristrutturante per le strutture di sostegno dei tessuti. Inoltre migliora il microcircolo e l’ossigenazione cellulare. A livello estetico induce un miglioramento della trama della pelle e l’attenuazione dei principali inestetismi che la riguardano, come le rughe e la lassità cutanea.

Scopri Q-Frequency, il dispositivo a radiofrequenza della Cesare Quaranta

Come lavorano insieme

Grazie a Mya E+ si può ottenere un significativo rimodellamento di aree interessate dall’accumulo adiposo e dalla presenza della cellulite. Successivamente, trovando i tessuti svuotati, l’operatore ricorre alle qualità rigenerative della radiofrequenza per restituire compattezza e tonicità alla pelle.

Il caso di studio

E’ una donna di circa 40 anni che intende perdere peso in eccesso e restituire una forma armoniosa al proprio corpo. Non è in grave sovrappeso e non presenta inestetismi legati alla presenza di cellulite. L’adipe ha una distribuzione ginoide, trovandosi prevalentemente concentrato su glutei, addome, fianchi e gambe.

La struttura del protocollo

Il protocollo prevede un ciclo di dieci settimane, con una frequenza di due/tre sedute a settimana, per un totale di 24 sedute. Contestualmente al hai trattamenti estetici, il soggetto ha migliorato il proprio stile alimentare e ripreso una leggera attività motoria.

Prime tre settimane di trattamento

Il principale obiettivo da raggiungere in questa fase è una consistente riduzione degli accumuli adiposi. L’operatore ha utilizzato esclusivamente il Mya E+, ricorrendo a quei programmi che lavorano sulla lipolisi e sul drenaggio profondo, così da favorire la riduzione della massa adiposa e l’eliminazione delle scorie metaboliche. I programmi che si alternano in questa prima fase sono stati Vodder, Vodder e Tono, Slim 1, 2 e 3, Lipo e Dren 1 e 2. La frequenza è stata di due sedute a settimana, per un totale di 6 trattamenti.

Dalla Quarta alla Settima settimana

Ottenuta una iniziale riduzione delle masse adipose, il soggetto ha necessità di recuperare massa magra, restituire tonicità alle fibre muscolari, senza tuttavia rallentare il processo di snellimento. Ai programmi di drenaggio utilizzati nella prima fase si sostituisce un percorso muscolare dolce ma a crescente intensità. I programmi Tono, Mix Tono e Super Power consentono di ridefinire la massa muscolare con risultati esteticamente apprezzabili.

Gli appuntamenti settimanali diventano tre: alle due sedute di Mya E+ si aggiunge una seduta di Q-Frequency. La radiofrequenza ha il compito di continuare l’azione drenante, favorita dal richiamo ematico indotto dalla tecnologia, e ricompattare la trama della pelle.

Ultime settimane

Le ultime settimane sono dedicate alla definizione delle masse muscolari e al miglioramento dell’aspetto della pelle. Del Mya E+ sono utilizzati i programmi di elettrostimolazione muscolare, mentre la radiofrequenza interviene completando la correzione delle lassità e delle irregolarità cutanee, restituendo un aspetto tonico e compatto ai tessuti.

In this article