Frutta e Verdura alla base di tutto

Alla base della piramide alimentare italiana vi sono gli ortaggi e la frutta. Il motivo di questa posizione è che il loro contributo calorico è modesto e quindi...

1244
1244

Alla base della piramide alimentare italiana vi sono gli ortaggi e la frutta. Il motivo di questa posizione è che il loro contributo calorico è modesto e quindi è difficile andare incontro a problematici eccessi. Contengono un abbondante quantità d’acqua contenuta all’interno delle cellule, circa 80-95%, in cui sono disciolti vitamine e minerali. Le sostanze più rappresentate in frutta e verdura sono il β-carotene (molecola da cui si ricava la vitamina A), la vitamina C e le vitamine del gruppo B.

Si trovano in quantità modeste ma sufficienti a entrare efficacemente in specifiche reazioni metaboliche e di svolgere un ruolo protettivo in qualità di antiossidanti. Questi sono molecole che difendono l’organismo dall’azione nociva dell’ossidazione. In letteratura (a livello internazionale si usa l’inglese) sono noti come “scavenger” ossia spazzini, proprio perché ripuliscono i nostri tessuti dai radicali liberi che spingono verso la genesi di patologie e verso l’invecchiamento. Un’importante azione protettiva è rappresentata anche dai polifenoli. Tra i minerali si trovano piccole quantità di sodio, molto potassio, oltre a magnesio, calcio, fosforo, ferro, rame e zinco. I prodotti ortofrutticoli contengono anche gli oligosaccaridi, sostanze che sono il cibo della nostra flora intestinale, cioè dei batteri che vivono nel nostro intestino. Sono utili a regolarizzare la funzionalità dell’ultimo tratto del digerente e grazie alla loro massiccia presenza fanno in modo che altri microrganismi, dannosi per la nostra salute, si insedino al loro posto. Frutta e verdura sono insieme ai cereali la principale fonte di fibra sia solubile che insolubile. La prima richiama l’acqua eaumenta in questo modo la massa che transita lungo l’intestino, la seconda invece stimola quest’ultimo a evitare le spiacevoli lunghe soste della stipsi. In poche parole le fibre solubili sono quelle della polpa dei vegetali, mentre le fibre insolubili derivano dai tegumenti dei semi (cereali e legumi), dai filamenti di certe specie (per esempio il carciofo) e dai rivestimenti esterni di frutta e verdura.

A cura del Dott. Dante Bianchi (estratto da: Cesare Quaranta Healthy Food Primavera)

Healthy Food è il programma alimentare riservato a tutte le estetiste che ricorrono alle apparecchiature Cesare Quaranta per la remise en forme delle proprie clienti. Intende suggerire un percorso alimentare e uno stile di vita utile a raggiungere più rapidamente (e mantenere più a lungo) i risultati ottenuti grazie alle tecnologie estetiche.

In this article